Filippo Gambetta

FILIPPO GAMBETTA

Docente: Masterclass di Organetto diatonico

 

Filippo Gambetta si dedica alla composizione di musica originale per l’organetto diatonico oltre a studiare e a proporre repertori specifici come la musica tradizionale irlandese e nord italiana; collabora inoltre con artisti e gruppi le cui visioni musicali vanno oltre l’universo propriamente folk. Oltre all’organetto diatonico, Filippo suona il mandolino brasiliano, strumento con cui si dedica principalmente al genere musicale choro, la musica popolare strumentale carioca. Con il trio che comprende Claudio de Angeli alla chitarra acustica e Riccardo Barbera al contrabbasso, Filippo Gambetta propone da oltre dieci anni la musica di propria composizione.
Con questa formazione ha realizzato due cd per l’etichetta Felmay: Pria Goaea (2002) e Andirivieni (2009). L’album di esordio di Filippo Gambetta, intitolato Stria, è stato realizzato con l’omonima formazione nel 2000, sempre per Felmay. Nello stesso anno Filippo Gambetta vince il primo premio del Greenage Festival (Collegno) ed il secondo premio del Kaustinen Folk Music Festival Competition (Finlandia). Nel 2015 esce Otto Baffi, un lavoro incentrato sull’organetto a due file / otto bassi, contenente 12 tracce di composizione, 22 musicisti ospiti ed autoprodotto.

Le principali rassegne in cui Filippo Gambetta ha proposto la propria musica in solo, duo, trio e quartetto sono: Folkest, Lithos, Passaggi di Confine, Alkantara Fest, Musica nei castelli di Liguria, Napoli Poesia, Le Grand Soufflet, Brussels Folk Festival, Edmonton Folk Festival, Festival d’Eté de Quebec, Calgary Folk Festival, Vancouver Folk Festival, Festival Vancouver, Winnipeg Folk Music Festival, Roots and blues Festival, Mission Folk Festival, Kaustinen Folk Music Festival, European Voices Festival Helsinki, Greenage Festival, Sentieri Acustici, Emmas, Geometrie Sonore, Aarhus Folk Festival, Brossella Folk & Jazz, Sori Jazz, Gong / Settembre Musica, Etétrad, Lecco Artlab, Le Vie della Musica, L’Albero di canto, Tribù Italiche, Folk Festival di Castelfidardo, Biberach Musikfruhlings, Walnut Valley Festival, Suoni e voci dal mondo, Harrison Festival of the Arts, Vancouver Island Musicfest, Halkaer Festival, Trad.it Festival, Radio3 inFestival, La Valigia de Suoni, Musiche dal Mondo, Festival TousCouleurs, Festival Les Nuits Basaltiques, Nazioarteko Trikitixa Jaialdian, Le Vie del Suono, Festival di Musica popolare di Bagolino, Musicastrada Festival, Folk Alliance Vancouver, Civitella Alfedena Folk Festival, Skei Treffen Accordion Festival, Festival Amantica.
Filippo Gambetta ha composto ed eseguito la musica dal vivo per i seguenti spettacoli teatrali:
 Noi che sempre navighiamo (Teatro della Tosse, Genova), Verso Macondo (Teatro dell’Archivolto, Genova), Che ci fa la Mafia a Genova? (Tam Tam Teatro, Genova), L’Isola (Mondomare Festival, Sanremo), Halloween! (Auditorium Montale Genova / stagione ragazzi). Ha inoltre composto musiche originali per la compagnia di Teatro Danza Ubidanza. Nell’ambito del teatro e della danza ha collaborato con Gioele Dix, Aline Nari, Kathreen Tufano, Fabrizio Matteini, Mauro Pirovano, Laura Bombonato.
Nel 2000 insieme a Max Manfredi è stato direttore artistico della Festa della Musica di Genova. Tra le collaborazioni principali, sia live che in studio, si ricordano quelle con: Oliver Schroer, Griff, Sandra Wong, Orchestra Bailam, Marco Fabbri, Max Manfredi, La Rionda, Comunn Mor, Emilia Lajunen, Beppe Gambetta, Decker/Decombel, Vincenzo Caglioti, Rémi Boniface, Marco Fabbri, Gabriele Mirabassi, Marco Cambri, Carlo Pestelli, Bianca Giovannini, Nuala Kennedy, Federico Sirianni, Yoyo Mundi, Piero Ponzo, Echo Art, Jaron Freeman Fox, Beatriz Aguiar, Giua e Cadira.

Il gruppo Liguriani è nato nel 2005. Ne fanno parte Filippo Gambetta, Claudio de Angeli, Michel Balatti, Fabio Rinaudo e Fabio Biale. Questa formazione ha tenuto numerosi concerti in Italia e all’estero ed ha prodotto con l’attore Mauro Pirovano quattro spettacoli tematici: Fischia il Vento, La guerra del bersagliere Gerolamo Alloisio, Invexendo di Natale e Vari(e)azioni Paganiniane.
 La band rilegge con il groove di un gruppo irlandese ed i sapori del manouche e del musette francese, temi tradizionali nord italiani. Tra le rassegne principali a cui il gruppo ha preso parte si menzionano: Hohenloher Kultursommer (Germania), Rheingau Festival (Germania), Gong! / MITO (Torino), Tolo de Asturies (Spagna), MITO Fringe (Milano), Celtic Connections (UK), Rudolstadt Folk Festival (Germania), Brandemburgishe Sommerkonzerten (Germania), Festa della Marineria (Italia), Festa della Zampogna (Scapoli), Ande Bali e Cante (Rovigo), La musica dei Cieli (Milano), Spello Splendens (Spello), Festival di Musica Popolare (Forlimpopoli), Bardentreffen Nuremberg (Germania). Il gruppo ha inoltre realizzato per felmay i cd “Suoni dai mondi Liguri” e “Stundai” ed ha tenuto concerti per Rai Radio Tre.

Con Riccardo Tesi e Simone Bottasso è stato membro del progetto Triotonico, trio di organetti con all’attivo vari concerti in rassegne di musica acustica tra cui: Trad.it Festival (Olanda), Etetrad (Italia), Itinerari Folk Estate (Italia), Laghi in Festa (Italia), Festa della Fisarmonica di Vernante (Italia) e Radici (Italia).
Nell’ambito della musica irlandese è da segnalare la collaborazione con la flautista Nuala Kennedy, nella cui band Filippo ha suonato, tra gli altri, al Festival Interceltique de Lorient (Francia), al Cathedral Quarter Arts Festival (Belfast, UK), al festival Culture del Mondo (Cuneo) e Musicastrada Festival (Pisa). Insieme a lei e ad Hamid Gribi, François Breugnot e Philippe Guidat, fa parte del progetto Voyage de Nuit, con cui ha tenuto concerti in importanti rassegne tra cui Festival des Hautes Terres, Festival du Volcan de Montpeloux, Festival Eurofonik, Festival Les Automnales du Puy-de-Dôme, Festival Les Tradigordines, Festival du Haut-Livradois, Halkaer Festival.
Ha inoltre collaborato con Jean Michel Veillon, Julien Biget e Kieran Fahy, con cui ha tenuto concerti in Belgio, Lussemburgo e Francia.
Con la formazione di musica tradizionale irlandese Careelon, in attività dal 2005 al 2011, ha tenuto concerti in tutto il territorio nazionale. Tra le principali rassegne a cui il gruppo ha preso parte si ricordano: Cantavalli (Pinerolo), L’albero di Canto (Isca sullo Ionio), Festa Irlandese (Lugano), Irlanda in Musica (Bobbio), Castelli in Musica (Cavriana), Musica in Collina (Bulgarograsso), Le Oasi del Gusto (Spoleto), Musica nei castelli di Liguria (Borghetto S.Spirito), Celtival (Treviso), Festa del Vischio (St.Denis), Cornamuse, zampogne e dintorni (Asolo), Trentino Girofolk (Trentino), Biberach Musiknacht (Germania), Planet World (Romagnano), Suoni e Voci dal Mondo (Vanzaghello).
Collabora con i Birkin Tree, una delle principali formazioni italiane di musica irlandese, con cui ha tenuto numerosi concerti in Italia.

Ha tenuto workshops in Italia e all’estero. Tra questi i principali sono: Sentieri Acustici (Maresca, PT – quattro edizioni), Stage de Borzée (Belgio), Suoni e Passi della tradizione (Acquapendente VT – due edizioni), Stage de Musique Acoustique (Virton, Belgio), Stage di Artson (Antey S.André, AO – due edizioni), Stage AKDT (Neufchateau, Belgio), Stage CDMDT 05 (Le Puy en Velais, Francia), Tolo de Asturias (Langreo, Spagna). E’ inoltre promotore ed animatore di seminari di organetto diatonico presso il circolo arci Zenzero di Genova dal 2013.
E’ attualmente membro del trio ChocoChoro, insieme a Fabrizio Forte (chitarra a 7 corde) e Marco Moro (flauto), con cui, in veste di mandolinista del progetto, propone musica popolare carioca, choro. Con questo progetto ha realizzato nel 2014 un cd che è stato disco della settimana di Rai Radio Tre, nel programma culturale Farheneit. Il gruppo ha tenuto numerosi concerti nel territorio nazionale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: